• www.creta.travel
  • iraklio creta
  • chania creta

Creta durante la dominazione Veneziana

La Regola di Venezia inizia con l'occupazione di Costantinopoli da parte dei Franchi nel 1204 e la vendita di Creta a Venezia da parte di Monferaticus Bonifatius che l'aveva ricevuta in dono dall'imperatore.
I Veneziani combattono con successo contro i Genovesi, e si stabiliscono sull'isola in modo permanente, scegliendo Heraklion come capitale.
La dominazione veneziana dura quattro secoli e storicamente viene divisa in due periodi: il primo si conclude nel 1453, quando i turchi occupano Costantinopoli e il secondo finisce nel 1669 quando, dopo 21 anni di assedio, Creta viene conquistata dai Turchi.

Durante la dominazione veneziana, la popolazione di Creta aumenta con l'arrivo di molte famiglie veneziane.
L'isola, conosciuta ora come “Regno di Creta”, originariamente divisa in sei “sestieri” viene organizzata in quattro contee.

Tutto il potere si concentra nelle mani del duca e dei suoi consiglieri, mentre per la popolazione locale non è previsto alcun incarico di potere.
I veneziani nominano un arcivescovo latino che cerca di limitare l'influenza della chiesa ortodossa e di confiscarne le proprietà.
La presenza dei Veneziani sarà così caratterizzata da molte insurrezioni e scontri, come quello, significativo, che vede come protagonista Scordilis, Callergis e le famiglie Melissinos, che otterranno alcuni privilegi per la popolazione locale, come il trattato del 1299 (Pax Alexii Callergi) che riconosce il diritto ad un vescovo ortodosso, il libero insediamento nell'isola e la libertà per gli schiavi.

Il movimento dei fratelli Callergi viene sostenuto anche dai feudatari veneziani, irritati dalle pesanti tasse, che contribuiscono alla proclamazione in Creta di una democrazia autonoma, con il nome di "Democrazia di San Tito".
Nonostante questi miglioramenti il sistema feudale resta estremamente repressivo nei confronti dei contadini poveri, che continuano a lavorare come schiavi al servizio dei feudatari.
Dopo il declino del sistema feudale, prende il potere la borghesia mercantile, che impone un maggior peso per la chiesa ortodossa.

Elemento di base della dominazione veneziana è la crescita culturale, come testimoniano le significative opere della scuola cretese in pittura, teatro, letteratura e poesia.
Anche l'influenza architettonica è notevole: si erigono sublimi castelli, fortificazioni e opere pubbliche che si possono ammirare ancora oggi.


hotel a creta
muoversi
voli