• www.creta.travel
  • iraklio
  • chania

Chania Creta

la citta di chaniaLa Prefettura di Chania o Hanià, si trova nella parte occidentale dell'isola e occupa una superficie di quasi 2400 chilometri quadrati. Il terreno è montuoso e la vegetazione ricca di querce, pini e castagni.

Le montagne, tra le quali si trova la famosa gola di Samaria, scendono ripide verso il mare, formando splendide spiagge come Agia Roumeli, Sfakia e Sougia.
Nel nord della Prefettura, protetta su tre lati da montagne bianche, si trova la grande pianura di Hania, dove crescono rigogliosi l'ulivo, gli agrumi ed i vigneti.
Chania, oltre che per la sua intrinseca bellezza, possiede diversi importanti luoghi da visitare, come il museo archeologico, ed il Museo Navale.
Nelle vicinanze la tomba della famiglia Venizelos, da cui si gode di una vista spettacolare della città, e Fragokastello, testimonianza del passato veneziano della cittadina.

Capitale dell'omonima prefettura, Chania, conta circa 60.000 abitanti. Eretta sull'antico insediamento di Kydonia, uno dei più antichi centri abitati dell'isola, deve il suo nome agli arabi.
Nel 1252, sotto l'occupazione veneziana, la città fu fortificata con opere che termineranno nel 1590.

Chania è stata la prima città di Creta ad essere occupata dai turchi, nel 1654, e fu liberata nel 1898, quando divenne anche la capitale dell'isola, ormai autonoma.

Oggi a Hania i visitatori possono facilmente aggirarsi tra la parte nuova e quella vecchia della città, nei quartieri di Top Hana o Topana, Santrivani, Spalntzia o Plaza, Casteli e il quartiere ebraico. Tra gli edifici che circondano il piccolo porto si possono notare gi antichi edifici della dominazione veneziana e turca, ma anche edifici moderni.

Visitare

I monumenti della città, le piazze e le strade testimoniano del suo glorioso passato.
Qui si trovano molti ricordi di Eleftherios Venizelos, un grande politico greco che nacque nel vicino villaggio di Mournies e trascorse gran parte della sua vita a Hania.

Nella città non bisogna mancare di visitare il quartiere Halepa con splendidi palazzi, la chiesa di Santa Maria Maddalena, i siti dello scavo Archeologico dell'antica Kidonia, a Casteli (vicino al porto), la Cattedrale Metropolitana, i giardini comunali, lo zoo e il Mercato Comunale. Si possono inoltre visitare il Museo Archeologico, Laografico, il Museo Storico e Nautico e la Biblioteca Comunale.

Museo Archeologico

Il Museo Archeologico di Chania è stato fondato nel 1963, ospitato all'interno del monastero veneziano di Agios Fragiscos.
Qui, si possono vedere reperti portati alla luce dagli scavi effettuati nella parte occidentale di Creta: utensili domestici, statue, vasi, icone, sigilli, gioielli, pavimenti a mosaico, risalenti a diverse epoche storiche, neolitico, periodo minoico e periodo romano.

Chrissoskalitissa

Il convento di Chrissoskalitissa si trova a 72 km a sud-ovest di Hania, eretto su una ripida roccia, con una magnifica vista sul mare sottostante.
Per entrare nel convento, si devono salire 90 gradini, uno dei quali - dice la leggenda - è d'oro (Chrisso), ma è visibile solo per coloro che non hanno mai commesso un peccato.

Ci sono altre leggende che riguardano il nome del monastero: si dice per esempio che i monaci avessero nascosto qui l'oro per proteggerlo dai turchi; si dice che Caterina avrebbe donato al monastero dell'oro durante il suo passaggio; si dice ancora che il nome derivi dal fatto che qui è conservata un'icona in oro raffigurante la Vergine Maria che sarebbe stata scolpita più di 1000 anni fa.
In ogni caso la data di origine del monastero non è nota. Nel 1897, dopo l'espansione della struttura della vecchia chiesa, costruita in una grotta, un nuovo altare dedicato alla Santissima Trinità ed all'Assunzione della Vergine è stato qui realizzato.

Lefka Ori (Montagne bianchi )

madaresLefka Ori, o Madares, costituisce la principale area montuosa nella parte occidentale di Creta, comprendente 57 cime alcune superiori ai 2000 metri.
E' una catena montuosa facente parte delle Alpi Dinariche.
Le montagne devono il loro nome al fatto che le cime restano bianche di neve fino a primavera inoltrata. Tra le cime più note Pachnes (2.453 m.), Agio Pnevma (2254 m.), O Mavri Venizelos (2069 m.), Kakovoli (2.214 m.), Zaranokefala (2.140 m.), Thodoris (2370 m .), Kastro (2218 m.), Modaki (2244 m.) e Trocharis (2401 m.).
Le pendici meridionali del massiccio di Lefka Ori formano le famose gole di Samaria di Imbro, dove ancora oggi vivono le capre selvatiche.
La zona è nota per la ricca vegetazione e per il famoso ebano cretese ed i cipressi selvatici.
Si può salire su Lefka Ori da Omalos Plateau, dal villaggio di Kambi e dalla città di Anopoli

Museo Navale di Creta

Il Museo Navale di Creta si trova a Hania, all'interno di Fort Firkas.
Qui sono esposti modelli di barche dalla preistoria ad oggi, oltre che icone e cimeli della gloriosa storia navale di Creta.

Il vecchio porto di Chania
Il vecchio porto di Chania
fortezza di Firkas
La fortezza di Firkas
il museo navale di chania
Museo Navale di Chania
Chania centro storico
Edificio veneziano nel centro storico di Chania
la citta vecchia
La Città Vecchia di Chania
Mercato di Chania
Il mercato pubblico di Chania