• www.creta.travel
  • iraklio creta
  • chania creta

Iraklio (Heraklion) Creta

La Prefettura di Iraklio si trova tra Lassithi e Rethimno.
Il territorio qui è quello tipico del paesaggio cretese: sullo sfondo delle montagne nude una distesa di boschi di cipressi e querce, mentre nelle pianure, tra le quali per importanza spicca Messara, si estendono le coltivazioni di alberi da frutto. Sulla costa spiagge e bellissime calette seminascoste.
Sul territorio si trovano interessanti siti geologici, come la grotta Ilithias.
Quest'area dell'isola di Creta è stata abitata sin da tempi remoti, ed è quella più ricca di testimonianze storiche ed archeologiche, come Cnosso, Festo, Malia e tanti altre che si possono oggi ammirare nell'enorme Museo Archeologico.
Il passaggio di Veneziani e Turchi è evidente: la Loggia, le fortificazioni di Heraklio, i numerosi castelli ed i templi musulmani.
Nella prefettura si possono trovare esemplari unici di architettura ecclesiastica, tra i quali i monasteri di Vrontissio e Varsamonero o la chiesa di Ag. Titos. Da non perdere la tomba del celebre scrittore greco Nikos Kazatzakis.

Iraklio o Heraklion, capoluogo dell'omonima contea, conta circa 125,000 abitanti ed è la più grande città di Creta, per quanto riguarda il numero di abitanti. Qui vi è anche il centro finanziario ed amministrativo di Creta ed il più grande porto navale dell'isola. Secondo gli storici qui sorgeva l'antica città romana di Iraklia, il porto di Cnosso, che, dopo l'occupazione araba dell'isola, nel 824, sarà uno dei porti più trafficati del Mediterraneo. A quell'epoca inizieranno i lavori per la fortificazione della cittàm, con la creazione di un profondo fossato e la costruzione di un castello.
Il fossato, in arabo hantak, diede il nome alla città, rinominata appunta Hantakas.
Nel 1061 l'imperatore bizantino Fokas Nikiforos conquista la città che resterà sotto dominazione bizantina fino al 1210, quando diventerà dominio veneziano con il nome di Handax o Candia.

Sotto i veneziani inizia la costruzione del castello che domina la città ancora oggi, mentre durante l'occupazione turca la città riprenderà l'antico nome di Hiraklion o Megalo Kastro (Great Castle).
La città moderna, è piena di negozi, piazze e strade, che miscelano antico e moderno, con edifici risalenti al periodo turco e veneziano.
Tra questi, l'imponente mole del castello veneziano, "Megalo Koule", a protezione dell'antico porto, la Fontana Morosini (1628), la Fontana Bebo (1588), la Loggia veneziana (1626 - 1628) e l'imponente chiesa bizantina di Aghios Titos, la cattedrale di Aghios Minas e la chiesa di Aghia Ekaterini (15° secolo).
A Heraklion si trova anche il Museo Archeologico, il Museo Storico e delle tradizioni ed il Museo di Storia Naturale.

Cosa Vedere

Museo Archeologico di Heraklio


Museo ArcheologicoIl Museo Archeologico di Heraklio è uno dei musei più famosi di Grecia. E' stato fondato nel 19° secolo dalla "Pro-Education Society di Heraklio" ed è ospitato in un edificio costruito nel 1937.
Le venti camere del museo espongono significativi reperti archeologici provenienti da tutta l'isola, ed in particolare da Festo, Cnosso, Agia Triada e Archanes. Reperti che spaziano dal paleolitico all'epoca romana, come grandi vasi, oggetti domestici, gioielli, statue, artigianato d'oro e d'argento, ed altro ancora, dai quali si può immaginare la ricchezza della storia dell'isola e delle civiltà che vi sono passate.


Fontana Bembo

fontanaLa fontana Bembo, nel centro di Heraklion in piazza Kornarou, è la fontana più antica della città.
Fu costruita nel 1588 dall'architetto veneziano Giovanni Bembo. E' decorata con bellissime sculture, colonne, stemmi araldici di famiglie veneziane ed una statua maschile acefala, proveniente da Ierapetra.
Negli anni del dominio turco si pensava che la statua avesse poteri sovrannaturali, tanto che ogni maggio venivano organizzate cerimonie religiose in suo onore.

Castello di Koules

Castello iraklioIl Castello di Heraklion, conosciuta anche come "Megalo Koule" si trova all'ingresso del porto veneziano e rappresenta il miglior esempio di fortificazione veneziana oggi conservato.
Fu costruito originariamente dai Veneziani nel 13° secolo e venne distrutto da due terremoti, nel 1303 e nel 1500. Fu ricostruito tra il 1523 ed il 1540, e venne chiamato "Rocca al Mare".
Nei cortili del castello erano ospitate le autorità portuali, le prigioni e i magazzini per lo stoccaggio del sale.
Durante l'occupazione turca alcune moschee vennero edificate nei cortili, e la fortezza verrà ribattezzata "Koule".
Oggi restano visibili gran parte del palazzo, una moschea, stemmi araldici della famiglia Morosini, ed i leoni di San Marco, simbolo della dominazione veneziana. Dal Castello si gode di una magnifica vista sulla città ed il porto.

Loggia

loggia iraklioLoggia, un classico esempio di architettura veneziana, si trova nel centro di Heraklion. Si tratta di un edificio a quattro lati, con archi a tutto sesto costruito nel 16° secolo, utilizzato in origine come luogo di incontro e di svago per la nobiltà locale.
Durante l'occupazione turca fu trasformata in moschea con minareto.
Oggi, la Loggia è la sede sede del Municipio di Heraklion.


iraklio galleria comunale
La galleria comunale di Iraklio
statue di El Greco
La statua di El Greco
Le Mura Medievali di Iraklio
Le Mura Medievali

vecchio porto di Iraklio
Il vecchio porto di Iraklio
iraklio fontana dei leoni
La fontana dei leoni
Il centro della città di Iraklio
Il centro della città