knosso cuore del Mar Egeo meridionale Creta è stata per secoli un’orgogliosa protagonista della storia e della mitologia, portatrice di un passato in cui si fondano miti e realtà storica, con storie di potere e di morte, di supremazia e di cocenti sconfitte, mai sottomessa e mai debole.
Il suo terreno così variegato, ricco di catene montuose impervie, di placidi altipiani benedetti da una orgogliosa vegetazione che solo gli dei avrebbero potuto elargire con così tanta abbondanza, intervallati da vallate e colline che si incrociano con il blu del mare, talvolta in impervie scogliere a volte con dolci insenature.
L’isola del re Minosse e di una civiltà che ha lasciato il suo segno nel mondo, preda ambita dei più voraci conquistatori del mare, dai Greci a Roma, da Bisanzio ai Veneziani, saccheggiata dai pirati e invasa dagli eserciti che incrociavano nel Mediterraneo in cerca di ricchezze e potere..
Testimonianze delle antiche civiltà le si trovano ovunque nell’isola, a Chania, Réthymno, Iraklio, Lassithi. Reperti di civiltà a lungo dimenticate, castelli con muri spessi e profondi fossati, monasteri e chiese, a fianco di minareti e moschee, testimoniano del passato turbolento di questo angolo di Grecia.
Per non parlare della sua gente! … Orgogliosa come le montagne, forte come le onde che battono sulle sue rive, ma anche delicata e generosa, portatrice di antiche tradizioni e di cultura.

Creta è il luogo di nascita di dei ed eroi, di politici ed artisti dalla divina ispirazione: Zeus e Minosse, El Greco, Kornaros, Kazantzakis, Venizelos .
Dal mito, all’antichità, dal rinascimento alla Grecia moderna da qui provengono le figure che hanno contribuito a far parlare di Creta, origine della Grecia e della civiltà occidentale tutta.
I Cretesi sono noti per il loro spirito generoso.Amano gli stranieri e sono piacevoli, amichevoli ed ospitali.
Come testimonia la loro storia gloriosa e turbolenta sono animati da un potente desiderio di libertà e indipendenza, che si riflette in ogni espressione della loro vita quotidiana.
Il carattere intenso, combinato con un forte senso di lealtà per la famiglia, spesso li porta a compiere azioni che potrebbero essere interpretate da ci osserva come estreme: massima espressione di questo comportamento è la famosa “vendetta”, rivalità tra famiglie diverse che può continuare per generazioni intere.
I Cretesi mantengono molto vive usanze e tradizioni.
Molti indossano ancora i costumi tradizionali, intonano i canti tradizionali cretesi e ballano danze locali.
L’economia dell’isola è prettamente agricola, ma si trova anche allevamento, commercio e, soprattutto negli ultimi anni, il turismo, che qui ha avuto un forte sviluppo.
Le belle ragazze cretesi si esibiscono in splendidi oggetti di artigianato, ceramiche, tessuti, che si possono trovare in vendita in tutta l’isola..

THE AVADA DIFFERENCE

We believe no two getaways should be the same and a busy life deserves the very best. We take the time to get to know you so we can help you find your perfect escape.